Come coltivare i carciofi

Come coltivare i carciofi

Quando si piantano i carciofi è una domanda che ogni anno gli amanti del fai da te si pongono. In questo articolo cercheremo di aiutarti per un abbondante raccolto. Con foglie lunghe e argentee e fiori sorprendentemente attraenti, il carciofo è un’aggiunta unica al tuo orto.

Coltivare i carciofi non è difficile e con la corretta semina, irrigazione e potatura, puoi goderti un raccolto abbondante.

Il carciofo è una pianta perenne della famiglia del cardo che produce lunghe foglie lobate di colore verde argento che fanno sembrare il carciofo una felce gigante. Impara a piantare e coltivare carciofi nel tuo giardino!

Periodo ideale per piantare i carciofi nell’orto

Il carciofo è un ortaggio cimelio coltivato per i suoi boccioli di fiori teneri e commestibili. Con le loro grandi foglie verde-argento e gli steli spessi sormontati da boccioli di fiori simili a pigne, le piante di carciofo aggiungono un forte elemento architettonico alle piantagioni di orti.

I membri della famiglia dei cardi sono noti per la loro capacità di crescere in quasi tutti i luoghi. Poiché i carciofi richiedono molto spazio e una lunga stagione di crescita, quando si piantano i carciofi e come si coltivano per ottenere grandi raccolti, è una preoccupazione primaria per molti coltivatori fai da te.

Come seminare i carciofi

Se desideri imparare a seminare i carciofi, ci sono alcuni passaggi chiave da seguire per ottenere risultati gratificanti. Per prima cosa, assicurati di avere semi di carciofo di alta qualità, preferibilmente acquistati da un vivaio o un fornitore affidabile.

Prepara il terreno allentandolo e rimuovendo eventuali detriti o erbacce. Poi, crea dei solchi superficiali nel terreno, distanziati di circa 30-40 centimetri l’uno dall’altro. Pianta i semi nei solchi, coprendoli leggermente con terra fine. Assicurati di innaffiare regolarmente per mantenere il terreno umido, ma evita di inondarlo.

Durante la fase di germinazione, che può richiedere da 10 giorni a diverse settimane, mantieni il terreno umido ma non troppo bagnato. Una volta che le piantine sono abbastanza grandi, puoi trapiantarle in luoghi definitivi, assicurandoti che ci siano almeno 60-90 centimetri di spazio tra le piante.

Ricorda di mantenere il terreno ben drenato e di fornire fertilizzante adeguato durante il periodo di crescita. Con cura e pazienza, potrai presto godere dei tuoi deliziosi carciofi coltivati in casa.

Scegliere la posizione giusta per coltivare il carciofo

La scelta della posizione giusta per coltivare il carciofo è fondamentale per ottenere una coltivazione prosperosa. Per iniziare, è importante selezionare un’area soleggiata che riceva almeno 6-8 ore di luce solare diretta al giorno. I carciofi amano il calore e il sole, e una posizione ben esposta favorirà la crescita delle piante.

Inoltre, è essenziale considerare il terreno. I carciofi prosperano in terreni ben drenati e ricchi di sostanza organica. Prima della piantumazione, è consigliabile arricchire il terreno con compost o letame ben decomposto per fornire nutrienti essenziali alle piante.

Una posizione riparata dai venti forti è anche importante, poiché i carciofi hanno foglie larghe che possono essere danneggiate dal vento eccessivo. Posizionare una recinzione o utilizzare altre piante come barriera può essere utile per proteggere i carciofi.

Infine, considerare lo spazio disponibile. Le piante di carciofo possono diventare piuttosto grandi, quindi assicurarsi di lasciare abbastanza spazio tra ciascuna pianta per consentire una crescita sana.

Preparazione del terreno per la coltivazione del carciofo

carciofi crescono nella maggior parte dei terreni, ma un terreno ricco di sostanze nutritive e lavorato a fondo, pieno di materia organica, aumenterà il raccolto dei carciofi. Per controllare la consistenza del terreno, afferrane una manciata, strizzalo e poi apri la mano. Il terreno adeguatamente miscelato non si accumulerà, ma non si sfalderà.

Dovrebbe sbriciolarsi delicatamente sul palmo della mano. Per preparare il tuo letto di carciofi, scavare la fila di almeno 20 cm di profondità e lavorare con del compost. Per un grande orto di carciofi, mescola 50 kg di letame per ogni 30 metri quadrati di orto.

Come piantare i carciofi

Piantare carciofi dai semi può essere un po’ un azzardo: non sempre rimangono fedeli alle etichette dei pacchetti di semi. Coltivare carciofi dal seme non è impossibile, ma sappi che ci vuole un po’ di tempo. Le piantine di carciofo di solito devono avere circa 60 giorni prima di essere trasferite nell’orto. Le divisioni delle radici sono un’opzione più semplice e sono ampiamente disponibili presso vivai e centri di giardinaggio sia locali che online. 

Le piante di carciofo richiedono pieno sole, quindi se le pianti troppo vicine tra loro, le piante grandi possono ombreggiare quelle più piccole. Pianta i tuoi trapianti di carciofi di fila a un intervallo di un metro e mezzo. Posizionare file da 2 metri l’una dall’altra consentirà spazio per annaffiareconcimare e raccogliere facilmente i carciofi.

Istruzioni per la coltivazione

  • Nelle zone in cui i carciofi sono perenni, seleziona il tuo sito considerando che le piante rimarranno a posto per un massimo di 5 anni.
  • Dai spazio alle piante per diffondersi, poiché le piante mature possono raggiungere un’altezza da 1 a 2 metri e una larghezza fino a 1 metro.
  • I carciofi prosperano in pieno sole fino all’ombra parziale. Hanno anche bisogno di terreno leggero, fertile e ben drenato: l’ideale è sabbioso o argilloso.
  • L’aggiunta di compost migliora la capacità del suolo di trattenere l’acqua in estate e drenare in inverno.
  • Se stai cercando un raccolto straordinario, ti consigliamo di aggiungere fertilizzanti con cibo vegetale di alta qualità all’utilizzo di un terreno eccezionale e piante forti.
  • Tieni le erbacce fuori dai letti di carciofi. Dare alle piante un denso pacciame, specialmente nelle aree di coltivazione settentrionali.
  • Pacciamare con un materiale organico, come erba secca, paglia, letame invecchiato o una miscela di questi.

Raccolta e conservazione

I boccioli di fiori si formano all’inizio dell’estate in cima a steli alti che svettano fuori dal centro della pianta. Ogni stelo forma diversi boccioli di fiori, con il germoglio superiore che matura per primo.

Raccogli le cime mentre sono strette e sode e, si spera, abbiano un diametro di almeno 7 cm; se i boccioli iniziano ad aprirsi, perdono la loro tenerezza. Le cime completamente aperte non sono commestibili ma producono fiori di lavanda grandi e sorprendenti.

Taglia una sezione di gambo da 2 a 7 cm con ciascuna gemma per renderla più facile da maneggiare. Le cime inferiori che si svilupperanno in seguito non diventeranno grandi quanto le cime superiori

Quando hai raccolto tutte le cime su uno stelo, taglia lo stelo a terra. Per le piante grandi e consolidate, potare l’intera pianta di un terzo per stimolare un raccolto autunnale.

Quando pianti e coltivi i carciofi, utilizza un fertilizzante

Prendersi il tempo per fertilizzare correttamente il letto di carciofi, fornisce alle piante i nutrienti essenziali per un inizio ben consolidato. Applicare un fertilizzante vegetale equilibrato ogni due settimane durante la stagione di crescita per piante sane e rese elevate.

Raccolta dei carciofi

Il bocciolo di carciofo centrale matura il più velocemente e cresce il più grande. Quando raccogli i carciofi, tutto ciò di cui hai bisogno è un taglierino per tagliare il gambo a circa 1-3 pollici dalla base del bocciolo. Il gambo diventa un utile manico quando si taglia il carciofo.

Dopo aver raccolto la gemma centrale, la pianta di carciofo produrrà germogli laterali con piccoli germogli di diametro compreso tra 8 e 10 cm. Questi germogli laterali sono estremamente teneri e saporiti.

Come tagliare i carciofi

La potatura di un carciofo non è difficile una volta compreso il procedimento. I carciofi richiedono solo un po ‘di lavoro dopo la raccolta per diventare commestibili.

  1. Usa un coltello seghettato per tagliare il terzo superiore del bocciolo di carciofo.
  2. Rimuovere i 2 strati esterni di foglie attorno allo stelo.
  3. Usa le cesoie da cucina per tagliare le punte affilate di ogni foglia esterna rimanente.
  4. Se vuoi che il carciofo rimanga piatto, taglia il gambo. Altrimenti, sbuccialo semplicemente con un coltello da cucina.
  5. Mettere il carciofo tagliato in una ciotola di acqua e limone per mantenerlo fresco fino al momento di cuocerlo a vapore.

Bene, la nostra guida inerente alla domanda quando si piantano i carciofi è giunta al termine, facci sapere nei commenti se i nostri spunti ti abbiano aiutato a coltivare un orto abbondante di carciofi.